PORCELLANA

CONOSCIAMO MEGLIO QUESTO PREGIATO  MATERIALE

VIENE USATA PER ABBELLIRE MA LE SUE PROPRIETA’ DI RESISTENZA AL TEMPO LA RENDE  FONDAMENTALE PER MOLTI MANUFATTI

Tra le ceramiche la porcellana è, senza dubbio, la più pregiata in quanto, la sua realizzazione, richiede un impegno e una maestria fuori dal comune. Importata dall’Estremo Oriente, fu prodotta in Europa per la prima volta nel 1700 in Germania, ed esattamente in Sassonia. Il suo nome occidentale, probabilmente fu usato per la prima volta da Marco Polo. Gli ingredienti che la compongono sono quarzo

feldspato e caolino che, impiegato per il 50% nella miscela, conferisce qualità alla Porcellana e ne determina la purezza. I componenti del rivestimento sono gli stessi dell’impasto ma in proporzioni diverse e tali da conferire lucentezza al manufatto.  Per ottenere un certo grado di bianco la porcellana viene più volte riscaldata in atmosfera ossidante e raffreddata gradualmente.


La porcellana si distingue dalle altre ceramiche per la brillantezza. Gradevole al tocco, impermeabile e resistente agli agenti atmosferici, in caso di rottura si può constatarne la purezza osservando la superficie interna che si presenta liscia al tocco delle dita.

 

La porcellana per essere realizzata deve passare da una lavorazione lunga e precisa. Le materie prime devono essere sapientemente mescolate e lavorate soprattutto a mano. Più volte nel formo, dopo varie lavorazioni, viene  verniciata

ed ulteriormente cotta a 1.400°C. Per il tipo di lavorazione e i diversi passaggi a cui è sottoposto, il manufatto in porcellana realizzato a mano presenta sovente delle imperfezioni che sono, comunque, rivelatrici dell’alta qualità del prodotto.

 


La porcellana viene ampiamente utilizzata in arte funeraria per la realizzazione di portafiori, lampade e cornici di qualità ed eleganza. La bellezza delle forme e la caratteristica del materiale consente un prodotto di classe e, soprattutto, resistente nel tempo.

Infatti, caratteristiche principali della porcellana come la durezza, la trasparenza, la resistenza all’invecchiamento, la rendono idonea soprattutto a costituire materiale per la realizzazione di manufatti che saranno esposti agli agenti atmosferici per lungo tempo.


 

Molte accurate prove fatte e l’esperienza archeologica documentata, provano che la porcellana non è suscettibile di invecchiamento. Essa conserva nel tempo inalterate tutte le sue proprietà di durezza,  compattezza, resistenza, lucentezza e trasparenza.

Se a questo si aggiunge la maestria di artigiani che nei loro piccoli laboratori danno vita a delle forme tipiche del genio Italiano, ecco che il risultato non può essere che oggetti di bellezza e qualità incomparabile.

Categorie: BLOG

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi